1) Si sperava, vociferava, implorava un tuo ritorno sulla scena dopo molti anni, e finalmente il desiderio si avvera. Puoi dirci il tuo stato d'animo a questo stadio? Ti senti emozionato, timoroso per come possa essere giudicato, stanco per la lunga gestazione, soddisfatto del risultato come se fosse uno sfogo, o altro ancora?

Fulvio: Polso normale, battito cardiaco a posto. Si sto' bene. Quello che dice la gente non e' importante......Tanto faccio quello che voglio....... Cerco di portare avanti il discorso dei MdV senza vergognarmi.... I Mdv sono la mia terapia per la mia malinconia e disperazione..

2) Si narrano tutti i tipi di leggenda urbana per coprire il "buco" della tua assenza degli ultimi tempi? Vuoi mantenere il mistero o ci puoi accennare a cosa è accaduto? E cosa ti ha fatto tornare a calcare i palchi di mezza Europa?

Fulvio: Leggende? Senti questa: sono stato circa tre anni in ritiro spirituale, in un Greco-ottodosso monastero alle isole Lesbo , a leggere attentamente i poemi e saggi dei filosofi greci . Però questa indistruttibile voglia di suonare e di scrivere canzoni è stata la scintilla che ha fatto rimuovere il motore MdV

3) La tua musica è da sempre considerata sia un punto di riferimento che seguace di certi riferimenti della musica dark. Cosa ci sarà da aspettarsi dalla nuova fatica, cambiamenti o fedeltà ad una certa linea?

Fulvio: Cosa vuoi che ti dica... Sono sempre lo stesso tipo di testi, la stessa voce paranoica e quasi sensuale EH, EH, risata . Comunque, il titolo del nuovo cd trasmette la sua forza. Amare l' Amore si chiamera l' ultima fatica. Poi si dice che la cosa piu bella di sto' mondo è l'amore, allora non posso sbagliare . Ma non voglio anticiparti niente, voglio che l' ascolto ti possa prendere, emozionare e farti riflettere.

4) E per lavorare coi tuoi musicisti come vi organizzate? Come funziona il tuo processo di creazione e di conseguenza il tuo rapporto con gli altri? Quanto è difficile comunicare un'idea, farla capire, condividerla o semplicemente buttarla giù in maniera concreta? Il binomio italiano/tedesco lo vedi come un ostacolo?

Fulvio: Funziona cosi , preparo dei testi e accordi......... No aspetta, quando ho delle idee le presento alle sale prove poi ci si mette tutti a lavorare, trasformare queste idee in canzoni.. Comunque devo essere io il punto di riferimento. Il centro della sfera MdV. Molto diverso con i lavori precedenti e con i precedenti musicisti.............. Non voglio e non sono una diva................... Non c'e' nessun problema per la differenza delle nostre diverse culture.

5) In tutto questo tempo non mi ha mai sfiorato l'idea di avere altri progetti musicali, magari con altri stili di musica?

Fulvio: Certamente.......... Ma non sono stati effettivi, adesso passiamo alla prossima domanda !!!!!!!!!!!!!!!

6) Le tematiche poi direi che non si discutono e parlino da sole. Ma per te, l'horror, che cos'è, un piacere, un timore da esorcizzare, una mania, uno scherzo grottesco?

Fulvio: SI, siiiiiiiiiiiii. Per me l' horror costituisce la paura che ci portiamo dietro da sempre, noi come esseri umani. Nelle mie parole o teste trovo piacevole di rievocare questa mia mania per l' horror

7) E se uno dice horror a te cosa viene in mente? Un libro, un film, un fumetto, una musica, una situazione reale?

Fulvio: Come libro posso citarti LOVECRAFT " I fantastici viaggi di Ralph Carter " come fumetto "Swamp Thing " di .... Cazzo non ricordo il nome. Come film il grandioso " Faust " di Fritz Lang , film muto del 1918. Per la situazione reale posso citarti il grande sconvolgimento geologico, il terremoto in friuli nel lontano maggio del 1976, che paura..... Guarda che la natura è spaventevole.

8) Se tu potessi dirigere un film invece, cosa preferisti, un film in bianco nero, magari muto, o uno splatter colorato e veloce? Un giallo macabro alla Argento o una follia sperimentale?

Fulvio: Non voglio dirigere nessun film, la vita mia è un film....... Sono molto più interessato per le proiezioni o cazzate del genere.

9) Cosa ti manca dell'Italia e cosa invece sei felice di esserti lasciato alle spalle?

Fulvio: Domanda difficilissima... Naturalmente l ' Italia mi manca, dopotutto sono nato per caso a Udine , ho fatto anche le scuole..!!!!!!!!!!!!!!! Quindi porterò sempre certi ricordi con me, per sempre.

10) Negli ultimi tempi i concerti dei madre del Vizio sono fortunatamente stati un po' ovunque, c'è per caso un qualche episodio curioso da riferire riguardo a queste tue esperienze qua e là ?

Fulvio: Ogni situazione live e' un esperienza particolare. La cosa che mi ha fatto piacere di percepire e di vedere l'amore dei " Fans " per i MdV .

11) So che in Germania hai un locale, ci potresti dare l'indirizzo, in modo che possa essere una meta ulteriore per ogni visitatore della capitale tedesca?

Fulvio: Molto triviale questa tua domanda o richiesta.!!!!!!!! BEAT-BAR hollandische 32 , 34127 Kassel Germany

Collegamenti:

www.madredelvizio.net
www.myspace.com/madre2008