Nome Band:

Hexperos

Origine del Nome:

Il nome Hexperos proviene da Esperidi e da Hesperos.

Quest'ultimo è il nome della prima stella vespertina, la stella preferita da Venere, la dea dell'amore. Il simbolo associato a Venere è la mela ed infatti, tagliando in due questo frutto, possiamo scorgere una stella su ciascuna delle due metà.

Le Esperidi sono tre figure mitologiche che si prendono cura di un albero di mele e che cantano con voce melodiosa.

Anno di formazione: 2004

Membri dell'ultima formazione:

1)Alessandra Santovito - Voce

2)Francesco Forgione - Contrabbasso

3) Francesca Romana Di Nicola - Arpe (Arpa Classica, celtica e sud americana)

4)Domenico Mancini - Violino

5)Alessandro Pensa - Violino

 
Storia del Gruppo: 

Hexperos è il nuovo progetto del soprano Alessandra Santovito (ex membro fondatore della band Gotica) e di Francesco Forgione (contrabbasso e tastiere). Anche in questo nuovo progetto, Alessandra ha coinvolto degli ottimi musicisti quali l'arpista Francesca Romana Di Nicola and i violinisti Domenico Mancini and Alessandro Pensa. Grazie alle sue numerose esperienze di vario genere, il soprano Alessandra riesce a cantare in vari stili e ad evocare con la sua voce e con la musica vari generi musicali da quello etnico nordeuropeo a quello mediterraneo, dall'antico al moderno. Hexperos è musica d'amore e mistero.

Alessandra Santovito

Nel 1995 Alessandra Santovito forma I Gothica, dopo aver inciso due demo tape,
nell'ottobre del 2000, i Gothica registrano il loro primo CD intitolato Night Thoughts con
l'etichetta svedese Cold Meat Industry.
Nel febbraio del 2003, viene pubblicato il secondo CD intitolato The Cliff of Suicide che contiene anche una versione elettronica della title track con il loro primo video clip.
I loro album sono sempre stati positivamente recensiti da numerose riviste e fanzines, alcuni brani sono stati pubblicati su varie compilations nazionali ed internazionali. Nel frattempo i Gothica hanno suonato dal vivo in varie principali città italiane.
Nell'Ottobre del 2004 Alessandra Santovito e Francesco Forgione formano un nuovo progetto musicale: Hexperos. Il loro primo brano,The Warm Whisper of the Wind, è contenuto nel nuovo doppio CD sampler della Cold Meat Industry intitolato Flowers Made of Snow.
Il concerto di debutto è stato il 27 Marzo 2005 - Milano - Transilvania live. Gli Hexperos hanno suonato anche a Firenze per la Fondazione delle Arti Donatello il 20 settembre 2006.
Alessandra ha anche una ricca carriera da solista, per citare solo pochi esempi, nel periodo di Natale 2003 e nel Luglio 2005 è stata I° soprano solista nel Gloria di A. Vivaldi accompagnata dal Coro Istonium e dall' Orchestra da Camera del Piceno, diretta dal direttore Luigi Di Tullio.
Ha cantato in numerosi concerti da camera e jazz; con l'orchestra G. Verdi diretta da M° O. Cipriani e per la Scuola Civica Musicale di Vasto, ricordiamo una serie di esibizioni dedicate alla musica da film di E. Morricone, N. Rota e N. Piovani.
Il 4 luglio 2005, Alessandra canta e suona il flauto traverso per un concerto di musica da camera, insieme al contrabbassista Francesco Forgione, al pianista Alessandro Regiacorte ed al violinista Domenico Mancini, in occasione di una mostra d'arte contemporanea del pittore surrealista Angiolo Pergolini intitolata Rivisitazioni Formali. Nel 2005 scrive ed interpreta la linea melodica del brano Orme, compreso nell'album Respiri realizzato da Riccardo Prencipe per il suo nuovo progetto Corde Oblique.

Alessandra si è laureata in Lingue e Letterature Straniere presso l'Università G. D'Annunzio di Pescara con 110 e Lode; ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali - Scuola di Canto al conservatorio L. D' Annunzio di Pescara con 110 e Lode; fra le varie attività, sta partecipando come corista alla Stagione Lirica Teramana.

Francesco Forgione

Francesco Forgione è un contrabbassista molto creativo, amante di varie forme d'arte e soprattutto della musica medioevale e barocca.

La sua prima esperienza musicale risale al 1997 come tastierista e compositore con un gruppo metal, gli Hecatomb. Con loro condividerà vari concerti compreso un tour in Germania.
Studia contrabbasso con l'affermato jazzista M° Ivano Sabatini e si perfeziona sotto la guida dell'insegnante Matteo Cicchitti. Nel frattempo, approfondisce la sua conoscenza della musica barocca grazie al M° Alessandro Di Vona e prende parte a vari ensemble barocchi.
Il 26 novembre del 2003 partecipa, insieme ad Alessandra, al concerto dei Gothica che si è svolto nel Teatro Rossetti di Vasto per il New Acoustic Music Festival - XI edizione.
Nell'Ottobre del 2004 Alessandra Santovito e Francesco Forgione formano un nuovo progetto musicale: Hexperos. Il loro primo brano, intitolato The Warm Whisper of the Wind, è contenuto nel nuovo doppio CD sampler della Cold Meat Industry intitolato Flowers Made of Snow. 
Il concerto di debutto è stato il 27 Marzo 2005- Milano - Transilvania live. Gli Hexperos hanno suonato anche a Firenze per la fondazione delle arti Donatello il 20 settembre 2006.
Il 4 luglio 2005, Francesco si esibisce al contrabbasso in un concerto di musica da camera insieme al soprano e flautista Alessandra Santovito, al pianista Alessandro Regiacorte e al violinista Domenico Mancini, in occasione di una mostra d'arte contemporanea del pittore surrealista Angiolo Pergolini, intitolata Rivisitazioni Formali.

Album di Studio:

2007 - The Garden of the Hesperides

Collegamenti:

http://www.hexperos.com/

http://www.myspace.com/hexperos

http://www.equilibriummusic.com/