Nome Band: Sisters of Mercy 

Origine del Nome:

Le "Sisters of Mercy" (sorelle della misericordia) sono le prostitute
della canzone di Leonard Cohen: "Ci piaceva l'ambiguità tra il significato originario dell'espressione, che si riferiva a un ordine di suore, e quello adottato da Cohen - spiega Eldritch -. E la prostituzione ci sembrava anche un'ottima metafora per un gruppo rock". 

Anno di Formazione: 1980 

Membri dell’ultima Formazione: 

1) Andrew Eldritch (Andrew Taylor)  voce, tastiere, chitarre
2) Chris May chitarre, cori (2005)
3) Ben Christo  chitarre, cori (2006)
4) Doktor Avalanche percussioni (1980) [membro virtuale] 

Componenti precedenti: 

1980-1985 Gary Marx, chitarre, voce in uno dei primissimi brani
1981-1985 Craig Adams, basso
1981-1983 Ben Gunn, chitarre
1984-1985 Wayne Hussey, chitarre, seconda voce
1985-1989 Patricia Morrison, presumibilmente "finse" di suonare il basso, apparizioni in video, copertina del disco, promozione del disco
1989-1993 Andreas Bruhn, chitarre
1989-1991 Tony James, basso
1990-1992 Tim Bricheno, chitarre
1993-2005 Adam Pearson, chitarre, seconda voce, basso
1996; 2000-2003 Chris Sheehan, chitarre, seconda voce
1997-1999 Mike Varjak, chitarre
1990-1991 Dan Donovan, tastiere 

Storia del Gruppo: 

Considerati da molti i maggiori esponenti del dark-punk britannico, ottennero grande successo e popolarità senza avere contatti con grandi etichettte discografiche.
I Sister of Mercy nacquero nel 1980 a Leeds, per mano di Gary Marx (Ghost Dance) ed Andrew Eldritch e il loro primo singolo fu un pezzo funk-rock  intitolato "The Damage Done".
Nel 1981 si aggiunse alla band il bassista Craig Adams e Eldritch  venne sostituito alle percussioni da una drum machine che prese il nome di "Doktor Avalanche".
A questo punto Andrew Eldritch potè concentrarsi di più sul cantato e la composizione dei testi, mentre la composizione dei brani era un lavoro che veniva svolto insieme a Marx e Adams. Numerosi musicisti fecero parte dei Sisters of Mercy, ma senza lasciare il proprio segno, ma nel 1981, diventò chitarra fissa del gruppo "Ben Gunn".
Successivamente i singoli dei Sisters of mercy cominciarono a passare frequentemente per le classifiche britanniche di musica indipendente.
Il primo singolo, Alice, fu prodotto nel 1982 dal chitarrista degli Psychedelic Furs e poi nel 1983 uscì l'EP "The Reptile House".
Al termine del 1983, pubblicarono il singolo "Temple of Love" che riscosse grande successo e la band firmò un contratto discografico con la "Wea".
Nello stesso periodo Ben Gunn, in disaccordo con la direzione che secondo lui Eldritch stava dando all’evoluzione della band, decise di abbandonare.
Ben Gunn fu poi rimpiazzato da Wayne Hussey (ex "Dead or Alive" e attuale leader dei "The Mission"), che si occupò della composizione dei pezzi e che diede anche grande aiuto alla band per comporre il primo album.
Il tour britannico del Black October risultò un vero e proprio successo per i Sister of Mercy.
Successivamente ci furono diversi problemi relativi al distacco sempre più accentuato di Eldritch nei confronti del resto della band, che creò situazioni di disagio durante le registrazioni di "First And Last And Always".
Anche le pessime condizioni di salute e problemi psichici del leader, contribuirono a creare problemi.
Infatti tutte le canzoni contenute all'interno dell'album sono state scritte e provate solamente da Marx Hussey ed Adams, mentre Eldritch interveniva solo all'ultimo momento per scrivere ed interpretare le parti vocali.
Nel 1985 durante una tournè, Gary Marx decise di lasciare la band, affermando che lavorare con Eldritch era impossibile.
I Sister of Mercy proseguirono la loro carriera come trio e continuarono ad esebirsi dal vivo.
Il 18 giugno del 1985 tennero al Royal Albert Hall di Londra, un concerto finale che venne registrato e pubblicato in seguito con il titolo di Wake.
Dopo l'ultimo concerto Eldritch, si trasferì ad Amburgo,  mentre Hussey ed Adams decisero di lasciare la band per formare i "The Sisterhood".
La nuova band cominciò ad esibirsi eseguendo dei brani composti e incisi precedentemente da Hussey per i  Sisters of Mercy, che erano stati scartati da Eldritch (come per es. Dance On Glass e Garden Of Delight).
Intanto Andrew Eldrich contestò l’uso del nome "Sisterhood", perchè ricordava molto il nome "Sisters of Mercy" e poi perchè "Sisterhood" era il nome della comunità fan dei Sisters of Mercy. Per imperdire l'uso di questo nome, pubblicò in seguito un singolo di nome "Giving Ground", sotto il nome di una nuova band che chiamò "Sisterhood".
Alla fine, la band di Hussey venne ribattezzata "The Mission", e si diffuse la storia che tutta la vicenda fosse stata solo una manovra per pubblicizzare il lancio dei "The Mission".
Nel novembre del 1987, Eldritch pubblicò l’album Floodland, che si avvale degli arrangiamenti  di Jim Steinman e del basso di Patricia Morrison (ex-Legal Weapon e Gun Club), che collaborò precedentemente con Eldritch nella manovra dei Sisterhood.
Ma per essere sinceri non si sa di preciso che ruolo svolse Patricia Morrison: in un'intervista i due affermarono che più che una musicista, lei svolse un ruolo da consulente in ambito musicale, mentre più tardi Eldritch smentì dicendo che era stata coinvolta solo per far credere che i Sister of Mercy fossero ancora una band e non un progetto da solista.
Ma rimane il fatto che la bassista si rese partecipe cantando alcune parti del disco e apparve nei videoclip musicali dei singoli. Nel 1988 lasciò la band, soprattutto per polemiche di tipo finanziario. In questo  periodo i Sisters of Mercy non si esibirono mai dal vivo.
Nel 1990 viene pubblicato dallo stesso Eldritch, l'album "Vision Thing", che vede alla chitarra il tedesco "Andreas Bruhn", il discusso bassista Tony James  (ex Sigue Sigue Sputnik e Generation X) e Tim Bricheno, ex chitarrista degli "All about Eve". Nell’album  suonarono anche il chitarrista John Perry e la vocalist Maggie Reilly (Moonlight Shadow di Mike Oldfield).
Nel 1991 i Sisters of Mercy organizzarono una serie di concerti in Nordamerica a fianco di una band  Rap\Hip Hop "Public Enemy".
La metà del tour fu sospesa dalle stesse città per paura che i diversi fan delle due band si scontrassero tra di loro.
Al termine dell'anno Tony James abbandonerà i Sisters of Mercy per dedicarsi ad un progetto da solista e il ruolo del basso verrà affidato di nuovo a Doktor Avalanche.
Questo fallimento del tour, mise di nuovo in cattiva luce Eldritch e la sua casa discografica, la Eastwest (Warner).
I rapporti conflittuali con la WEA, fecero terminare la distribuzione del disco negli Stati Uniti, tanto che gli unici dischi laggiù reperibili sono d'importanzione. Nel 1992, dopo le pressioni della casa, il gruppo reincise il singolo "Temple of Love", affiancato dalla voce della cantante israeliana Ofra Haza, per promuovere la raccolta dei singoli intitolata "Some Girls Wander By Mistake".
Alla fine dell'anno  Tim Bricheno abbandonò il gruppo e venne sostituito da Adam Pearson.
Nel 1993 viene fatta l'ultima  pubblicazione ufficiale della band, la raccolta "A Slight Case of Overbombing".
Vi parteciparono il chitarrista Adam Pearson (Under the Gun) e la cantante Terri Nunn (Berlin) come seconda voce.
Dopo il tour del 1993, anche Adam Pearson lasciò la band e subito dopo i Sisters Of Mercy iniziarono quello che Andrew Eldritch definì "lo sciopero contro la EastWest".
Nel 1996 la band comincia a riesibirsi come gruppo di supporto per i Sex Pistols. Andreas Bruhn verrà sostituito da Chris Sheehan e Mike Varjak.
Nel 1997, terminato il contratto con la EastWest, che sarà costretta ad accettare il materiale registrato sotto il nome del gruppo-fantasma "SSV" al posto dei due album per i quali i Sisters of Mercy  erano ancora sottoposti a vincolo contrattuale.
Questa nuova produzione sarebbe dovuta con il nome di "Go Figure", ma naturalmente non fu mai pubblicata ed è reperibile illegalmente in MP3.
Dal 2004 la band continua ad esibirsi dal vivo, proponendo solo nuovi pezzi e b-side.
Nel 2005 anche Adam Pearson ha lasciato il gruppo per suonare con gli MC5 ed è stato rimpiazzato da Ben Christo.
Nel 2006 la casa discografica "Rhino", ha ripubblicato i tre album ufficiali dei Sisters of Mercy con tanto di brani aggiuntivi.
 
 

Album di Studio\ Studio Albums: 

1983 - The Reptile house (Ep)
1985 - First And Last And Always
1986 - Gift (Ep sotto nome di Sisterhood)
1987 - Floodland
1990 - Vision Thing 

Raccolte Varie: 

1992 - Some girls wander by Mistake - 80-83 (Raccolta di singoli)
1993 - A Slight Case of Overbombing - Best of 

Singoli\Singles: 

1980 - The Damage Done
1982 - Body Electric
1982 - Alice
1983 - Anaconda
1983 - Alice
1983 - The Reptile House EP
1983 - Temple of Love
1984 - Body and Soul
1984 - Walk Away
1985 - No Time to Cry
1987 - This Corrosion
1988 - Dominion
1988 - Lucretia My Reflection
1990 - More
1990 - Doctor Jeep
1991 - When You Don't See Me
1992 - Temple of Love (Touched by the hand of Ofra Haza)
1993 - Under the Gun 

Sito ufficiale: 

http://www.the-sisters-of-mercy.com/