havingthinmoonshinecov


Tra le recenti uscite discografiche vi è l’album omonimo degli Having Thin Moonshire progetto musicale nato a Venezia alla fine del 2006 che si compone di 12 tracce di indubbia qualità che si lasciano ascoltare molto piacevolmente.  L’album, distribuito dalla ARK records,  Ã¨ una buona commistione di ritmi new wave e virtuosismi di chitarra acustica base ideale per la bella voce di Ally (autrice dei testi) che nel timbro ricorda quella di Patty Smith. Pezzi come ”Lifeless Eyes” e "Nobody" sono davvero degni di nota poiché alternano la creazione di scenari fantasiosi a immagini oscure particolarmente care agli amanti della wave.
Il sound acustico della band teso a mettere in risalto la voce della cantante è anche molto adatto a creare un sound intimistico che mai risulta scontato o monotono perché alternato a tracks più vicine all’ambito post-punk. Il gruppo comprende la già citata voce femminile di Ally, Pietro Baldan all’acustica, Dario belardinelli al basso e Jacopo Campi alla batteria.
Da ascoltare!

Tracklist

01. Salomé
02. Giblets of Sorrow
03. Point of View
04. Fake Promises
05. Lifeless Eyes
06. Kidding
07. Vanishing
08. Nobody
09. Skeleton in a red Phone Box
10. Confidence
11. Jingle
12. Little Progress

Collegamenti

http://www.myspace.com/havingthinmoonshinevenice
http://www.arkrecords.net/